martedì 5 ottobre 2010

post-ORTOFABBRICA


eccomi qui a fare un resoconto di quello che è successo nell'ultimo weekend
come annunciato c'è stato ORTOFABBRICA

www.romagnacreativedistrict.com
un evento che ha racchiuso in se un contest di design, un' esposizione e tante conferenze e workshop,
3 giorni intensi e ricchi di incontri interessanti
tanti creativi a confronto su un tema fondamentale e attualissimo: l'ecosostenibilità!


Io ho partecipato con una parte della collezione circles, una linea di gioielli contemporanei costituita da pezzi unici interamente realizzati a mano, utilizzando gli scarti della lavorazione dell'alluminio e altri oggetti di recupero.

i miei pezzi in esposizione

Come me altri 75 creativi hanno esposto le loro opere di design ecosostenibile,
ci sono stati 3 vincitori 
tra questi il mio preferito,  è stato senza dubbio seedcard
anche se io tifavo per qualcun altro, 
si tifavo di brutto per loro

a mio avviso una bella idea, ma soprattutto un bel progetto che non si limita solo all'oggetto 
presentato al contest, 
Leda e Giulia, hanno fatto di più,
e cito testualmente quello che scrivono nel loro sito

"UN POSTO all’interno del computer DOVE TROVARE NUOVA LINFA
Un progetto che coinvolge in un percorso sostenibile PER TRASFORMARE E TRASFORMARCI IN PERSONE PIU’ CONSAPEVOLI, capaci di creare una reale comunità futura.
UN PROGETTO, ancora in fase di work in progress che ha come OBBIETTIVI: 
LA REALIZZAZIONE DI OGGETTI, nati dal riutilizzo dei monitor di computer a tubo catodico.
LA REALIZZAZIONE DI LABORATORI, per insegnare le varie possibilità di recupero dei monitor al fine della creazione degli oggetti e la trasformazione, in ambiente domestico, dei rifiuti organici in compost, materiale fertilizzante per gli orti da terrazza. 
LA REALIZZAZIONE DI UNA MAPPATURA del nostro territorio che possa servire al ‘consumatore attivo’ PER CREARE SCAMBI A KM. 0 con vicini che possiedano un piccolo orto all’aperto (per esempio scambi fra compost, terriccio o piante per l’orto domestico)"

per me meritavano almeno una segnalazione speciale!

 infine vorrei citare anche lei
una super donna, con la quale ho trovato molte affinità di pensiero, e con la quale spero di riuscire a collaborare per qualche progetto futuro,
lei fa degli oggetti meravigliosi con le maglie di lana infeltrita,
conosciuta alla fiera del vintage di Forlì e incontrata nuovamente in questa occasione,
è stata segnalata con il suo bellissimo "roseto invernale da indossare"


Partecipanti, vincitori e vinti a parte, ORTOFABBRICA è stata una buona occasione di confronto, e crescita, il tutto organizzato in una location a dir poco spettacolare,
un ex cementificio dismesso,
convertito in un contenitore creativo da Angelo Grassi,
un labirinto di spazi e volumi suggestivi,
dai piani semiterrati fino al tetto panoramico!














3 commenti:

  1. Complimenti per il reportage: molto interessante e belle foto!!!
    Magari ci fossero anche qui manifestazioni del genere....
    Ciao!

    RispondiElimina
  2. Brava Viviana! Deve essere stato un evento davero interessante, tanti spunti in tanti settori differenti di espressione creativa ... continua così! sai che anche da lontano sono una tua super - fan!

    RispondiElimina
  3. grazie
    si un evento interessante e stimolante!
    ci sarà sicuramente una seconda edizione :)

    x saraesse, non credo di sapere chi sei? mi dici di più? grazie
    ciao

    RispondiElimina

«Lo scambio di idee e opinioni costruito nella fabbrica della vita concreta è di per sé consiglio.»

Walter Benjamin

Grazie per il tuo commento!